Rendering 3D: Alternativa o Fondamentale?

Una volta, tanto tempo fa… lavorando per la presentazione di un plastico con Maurizio, titolare della General Modelling, discutevamo se il 3D e il modellismo fossero in competizione e cercavamo di stabilire in quali aree andavano in concorrenza. Non abbiamo trovato una risposta che ci convincesse e abbiamo continuato a lavorare. Che ingenui! La risposta era appunto nel fatto che stavamo lavorando entrambi.

 

Come nasce il 3d

 

È Meglio? Conviene? E’ Adatto?

Domande tipiche dettate dall’esigenza di incasellare le informazioni in modo isolato, come se non potessero essere sovrapponibili perché altrimenti non avremmo modo di confrontarle.
Meglio la fotografia o il render? Domanda classica che equivale a chiedere se è meglio un rossetto o un pennarello.

Ovviamente a questa domanda rispondi che dipende. Certo, dipende, ma da cosa? La prima risposta che probabilmente ti verrà in mente è che la differenza sia legata al contesto: uso un certo strumento perché funziona bene in cucina, ne uso un altro in giardino …ecco, stai ancora creando un perimetro alle informazioni.
Sicuramente è un atteggiamento in gran parte sano, che ti permette di categorizzare il modo in cui vivi, ma in realtà i soggetti da analizzare sono Creazione e Tecnologia; due termini sfuggevoli per definizione. Se poi consideri di unirli avrai moltiplicato le possibilità, le variabili, gli stupori.

Le Alternative sono lo Sviluppo

In Economia si dice che gli individui devono scegliere tra alternative. Cosa giustissima che, senza addentrarci nelle logiche politico-economiche, permette di stimolare il miglioramento. Da quello che vedo la tecnologia 3D quando collabora con altre competenze spesso genera alternative di scelta e strumenti più completi ed efficienti.

Non credo sia una questione di rivalità con gli strumenti tradizionali (oggi anche il render è un mezzo classico), ma di opportunità. Se una volta cercavi di accaparrarti la fetta più grande, oggi la soluzione migliore è ingrandire la torta. E questo va principalmente a vantaggio dei tuoi clienti, che avranno una scelta più ampia di come investire, e di conseguenza avvantaggia il tuo business.

Tradizione, Innovazione e i loro Figli

La storia si ripete: pittura o fotografia? TV o giornale? Telefono o posta? Ogni volta l’entusiasmo per il nuovo da una parte e la conservazione della tradizione dall’altra volevano il divario. Ogni volta la risposta del tempo è stata quella di creare interazioni senza chiedere di snaturare gli ingredienti originali.

Il rendering 3D è uno strumento utilissimo, potente, versatile. Isolarlo dalle altre professionalità è come mangiare gli ingredienti di una torta uno per volta.
Quello che ne esce è che devi diversificare e mischiare le competenze, lavorare in team, essere flessibile, capire veramente cosa vuole il cliente, o quale può essere la soluzione più adatta per la sua finalità, indipendentemente dal tuo tornaconto nel breve periodo.

Concludendo

Come immagino ormai sia chiaro, ritengo che devi trovare, rimanendo nel settore qualitativo in cui ti collochi, il modo di dare il servizio migliore al cliente offrendo una rosa di soluzioni che vada oltre l’ovvio, oltre la categoria mentale consolidata o al contrario l’invenzione pura.
Il rendering 3D non devi immaginarlo come mezzo fondamentale o alternativo, ma come uno strumento che porta utilità, ed è così che il cliente lo vede. Unito in un piano comune di collaborazione la sua utilità e quelle delle altre competenze sarà moltiplicata.

Marco

no replies

Leave your comment